Cessole (Da) Fr. Jacopo

VOLGARIZZAMENTO DEL LIBRO DE' COSTUMI E DEGLI OFFIZII DE' NOBILI SOPRA IL GIUOCO DEGLI SCACCHI. Tratto nuovamente da un codice magliabechiano.

Thumb_volgarizzamento-libro-costumi-degli-offizii-2a96e5c0-17c5-4ba7-98e5-fd38d2a81893

Note Bibliografiche

In-8 p. (mm. 230x150), cartonato muto antico con unghie (dorso restaur. per spacchi alle cerniere), pp. XX,162,(2 di Errata), con bella grande vignetta sul gioco degli scacchi al frontespizio e 14 pregevoli ed interessanti xilografie nel t. (1 ripete la vignetta del frontesp.) - stampate su carta Cina - che riproducono le figure della rarissima edizione fiorentina pubblicata da Antonio Miscomini nel 1493, la prima in volgare italiano. “Il libro inizia con il racconto dell’invenzione del gioco, ideato da un filosofo per convincere un re ad evitare l’ozi e apprendere in pari tempo a vivere con saggezza e virtù. I pezzi del gioco vengono descritti come se si trattasse di vere e proprie persone: il Re, la Regina, gli Alfieri, i Cavalieri, i Rocchi, cioè i vicari del re. Ogni pedone è un popolare, e rappresenta una categoria di lavoratori.. Probabilmente nessun altro trattato medioevale ebbe la straordinaria fortuna che accompagnò per almeno tre secoli quello di fra Jacopo (sec. XIII-XIV)”. Così Chicco - Rosino “Storia degli scacchi in Italia”, pp. 25-30. Cfr. Gamba,342 - Choix de Olschki,II,2575. Frontesp. restaur. per picc. strappi; con qualche lieve fiorit. ma buon esemplare di questa rara e pregiata edizione.

Costi di spedizione

Costi di spedizione per le spedizioni in Italia

  • Corriere Contrassegno: 10
  • Corriere: 6