Mistichelli Domenico

TRATTATO DELL'APOPLESSIA IN CUI CON NUOVE OSSERVAZIONI ANATOMICHE E RIFLESSIONI FISICHE SI RICERCANO TUTTE LE CAGIONI E SPEZIE DI QUEL MALE E VI SI PALESA FRA GLI ALTRI UN NUOVO ED EFFICACE RIMEDIO. Dedicato al Reverendiss. Padre, e Padrone Colendiss. il Padre F. Giuseppe di S. Benedetto Priore Generale dell'Ordine di S. Giovanni di Dio dal Dottor Domenico Mistichelli da Fermo, già Lettore, e presentemente Collega nella Università della sua Patria, & in Roma Medico Ordinario dell’Ospedale de’ RR.PP. detti Fate ben Fratelli

No_image

Note Bibliografiche

In-8 p. (mm. 217x147), cartonato moderno, tit. oro su tassello al dorso, pp. (20),174,(14), con 2 tavole inc. in rame fuori testo. "Rara prima edizione" di uno dei primi trattati sull’apoplessia, nel quale è data la prima descrizione esatta dell'incrocio delle fibre nervose ("simili a una treccia di donna") nel midollo allungato. Cfr. Castiglioni, p. 648: “La priorità nella scoperta della decussazione delle piramidi spetta a Domenico Mistichelli (1709)” - De Renzi,IV, p. 289: “Mistichelli nel suo trattato sull’apoplessia, molto attribuisce alle meningi della midolla spinale, che dice essere in antagonismo col cuore. Egli credè che gli spiriti nervei sieno lavorati dalla pia madre e non dal cervello”. Manca alla Wellcome e a Blake. Al ns. esempl. manca l’antiporta figurata (spesso assente); alc. cc. uniformem. arrossate, qualche fioritura, ma complessivamente ben conservato.

Costi di spedizione

Costi di spedizione per le spedizioni in Italia

  • Corriere Contrassegno: 10
  • Corriere: 6