Scaglione Pasquale

STORIE DI LOCRI E GERACE.

No_image

Note Bibliografiche

In-8 p. (mm. 222x140), 2 parti in 1 vol., mz. pergam. mod., tit. oro su tassello al dorso, pp. XI,169,(5); 161,(3); con ritratto dell’A. litografato da G. Riccio, e una grande pianta topografica della città di Locri (restaur. per strappo), ricavata sugli avanzi esistenti dall’Arch. Vincenzo Sanzalone, in Scala di pal. 5000 Napolitani. Storia di questi due importanti centri calabresi “messi in ordine e in rapporto con le vicende della Magna Grecia, di Roma e del Regno delle Due Sicilie”. Come precisa l’A. “i maggiori materiali del mio lavoro li ho ricavati dalle opere di Strabone, di Polibio, di Tito Livio, di Plutarco, di Rollin, di Muratori, di Giannone e di Grimaldi”. "Edizione originale". Cfr. Lozzi,I,2302 - Fera / Morlicchio,II,1421: “Importante opera ottocentesca”. Con fiorit. interc. nel t. ma complessivam. discreto esemplare.

Costi di spedizione

Costi di spedizione per le spedizioni in Italia

  • Corriere Contrassegno: 10
  • Corriere: 6