Venturi Giambatista

STORIA DI SCANDIANO.

Thumb_storia-scandiano-204a2e8f-057a-4506-9a72-4c5b4c05b13b

Note Bibliografiche

In-4 p. (mm. 294x209), mz. tela mod., pp. 252,(2), ben illustrato f.t. da 17 tavv. inc. in rame fra cui: 1 tavola all’antiporta che raffigura le “Armi dei Feudatari di Scandiano”, 2 alberi genealogici (famiglia Fogliani e famiglia Bojardi), 9 ritratti, 1 bellissimo dipinto del Correggio, 3 tavv. al tratto e 1 in sanguigna, e con una grande carta geografica (più volte ripieg.) del “territorio di Scandiano e paesi adiacenti”. Sul risguardo anter. vi è un'etichetta dell'editore con i prezzi del volume, della carta geografica e della legatura, nonche’ degli esemplari in carta real soprafina. "Prima edizione" di questa fondamentale opera su Scandiano e i suoi feudatari, molto dettagliata sui personaggi più illustri nati nella cittadina reggiana; particolare rilievo è dato alle biografie del poeta Matteo Maria Boiardo, del naturalista Antonio Vallisneri, del biologo Lazzaro Spallanzani, e dell’Abate (scienziato) Bonaventura Corti. Cfr. Lozzi,II,4960. “Il fisico emiliano Giovanni Battista Venturi (1746 - 1822) fu discepolo di Lazzaro Spallanzani e Bonaventura Corti; fu prof. a Modena e Pavia, e si dedicò altresì alla vita politica. Come fisico compì ricerche di ottica e di idraulica; da queste ultime deriva il cosiddetto tubo di Venturi”. Così Diz. Treccani,XII, p. 695. Fresco esemplare con barbe, ben conservato.

Costi di spedizione

Costi di spedizione per le spedizioni in Italia

  • Corriere Contrassegno: 10
  • Corriere: 6