Ferriol (De) Charles / Le Hay

RECUEIL DE CENT ESTAMPES REPRESENTANT DIFFERENTES NATIONS DU LEVANT. Tirées sur les Tableaux peints d’après nature en 1707 et 1708 par les ordres de M. de Ferriol, Ambassadeur du Roi a‘ la Porte. Et gravées en 1712 et 1713 par les soins de M. Le Hay.

Thumb_recueil-cent-estampes-representant-differentes-nations-a158f189-7188-4fe8-bcf0-2aadd679facd

Note Bibliografiche

In folio (mm. 487x325), p. pelle bazana coeva (restaurato), pp. (8),26,(2): due frontespizi (il primo inciso con la data 1714, il secondo a stampa col titolo “Explication des cent estampes qui representent différentes nations du Levant avec de nouvelles estampes de cérémonies turques qui ont aussi leurs explications”, con la data 1715), 4 pp. di Préface, 26 di testo (“explication des figures..”), 1 incisa, di musica notata “Air sur lequel tournent les Derviches de Pera”, con 101 (su 102) superbe tavole, numerate e incise in rame da valenti artisti. Le tavv. 100 (”Mariage turc”), 101 (”Enterrement turc”) e 102 (“Danse des derviches”, che a noi manca) sono a doppia pagina. Splendida raccolta di costumi del vicino Oriente e dei Balcani, di "prima edizione" “quantunque vi sieno le spiegazioni e le 3 tavole addizionali (101, 102 e pagina di musica), le quali per solito non trovansi riunite che nell’edizione dell’anno posteriore (1715)”, come precisano Cicognara,1675 - Colas,1819 e 1820 - Brunet,III,948. Cfr. anche Cohen, p. 392 - Lewine, p. 184 - Lipperheide, 1413 e 1414 - Blackmer,591: “The most popular and influential illustration of Turkish dress to date”. Le tavole per questa importante opera furono commissionate da Charles de Ferriol, Ambasciatore francese a Costantinopoli fra il 1699 e il 1709 e si basano sui disegni dell’artista fiammingo J.B. van Mour, che visse e lavorò per lunghi anni nella capitale turca all’inizio del XVIII secolo. I quadri di van Mour (e le tavole che ne derivano) ci mostrano una Costantinopoli cosmopolita; oltre a quelle dedicate ai costumi della Corte e delle differenti classi della Turchia (circa 60), sono illustrati anche il costume regionale, religioso o nazionale di altre parti dell’Impero: sono greci, ungheresi, albanesi, ebrei, valacchi, bulgari, tartari della Crimea, armeni, persiani, indiani e arabi. Charles de Ferriol aiutò Le Hay a realizzare questa splendida raccolta che ebbe immediato successo, tanto che i costumi qui rappresentati diventarono la principale fonte di “turcherie” per artisti e editori in tutta Europa. Solo 2 tavv. (77 e 78) con margini ingialliti; lieve alone margin. su alc. tavv.; qualche traccia d’uso ma certamente un buon esemplare.

Costi di spedizione

Costi di spedizione per le spedizioni in Italia

  • Corriere Contrassegno: 10
  • Corriere: 6