Biasioli Angelo

RACCOLTA DI 30 COSTUMI CON ALTRETTANTE VEDUTE LE PIU' INTERESSANTI DELLA CITTA' DI MILANO. Disegnati ed incisi da diversi. Biasioli terminò all'acq.ta.

Thumb_raccolta-costumi-altrettante-vedute-9748f043-bbdf-4fb4-b9e7-c98fcc602fb9

Note Bibliografiche

In-8 (mm. 238x174), cartonato coevo, tit. oro al dorso (restaurato). Splendida raccolta illustrata cosi' composta: 1 carta di frontespizio, 1 carta di prefazione, 30 tavole numerate, inc. all’acquatinta. Vi sono raffigurati i venditori e gli artigiani che formavano parte integrante delle professioni a Milano all’inizio del XIX seccolo, ambientati nelle vedute più significative della città; a fronte di ogni tavola un breve testo descrive le caratteristiche del mestiere rappresentato e i monumenti e i luoghi dello sfondo. Abbiamo così un facchino di fronte a S. Maria delle Grazie - un panettiere alle Colonne di S. Lorenzo - la pollajuola in Corso di Porta Tosa (ora via Verziere) - il carbonaio davanti al Teatro alla Scala - la lavandaja lungo il naviglio vicino a S. Marco - ecc. Le incisioni sono molto nitide e fresche; bello anche il frontespizio in cui un genietto alato scrive le parole del titolo su una lapide appoggiata alla base del Duomo. Questa stupenda e rara raccolta fu stampata nel 1821 in soli 200 esemplari, con le tavole a seppia o acquarellate. Il nostro è uno dei pochissimi con le tavole acquarellate. Angelo Biasioli (Bassano 1790 - Milano 1830), indicato nel titolo come colui che “terminò all’acquatinta” le tavole, lavorò per i più noti editori milanesi dell’epoca (Vallardi, Giegler, Betalli); soggetti preferiti i ritratti, le vedute e le figure di ambiente lombardo, i costumi ecc. Cfr. Arrigoni “Milano nelle vecchie stampe”,II,1341 - Villa “Bibliogr. Guide di Milano”, 153 - Colas,2470 - Servolini “Diz. illustr. incisori italiani”, p. 84. Fresco esemplare marginoso, ben conservato.

Costi di spedizione

Costi di spedizione per le spedizioni in Italia

  • Corriere Contrassegno: 10
  • Corriere: 6