Tagliacozzi Gaspare

CHEIRURGIA NOVA, DE NARIUM, AURIUM, LABIORUMQUE DEFECTU, PER INSITIONEM CUTIS EX HUMERO, ARTE, HACTENUS OMNIBUS IGNOTA, FARCIENDO. .... Additis cutis traducis instrumentorum omnium, atque deligationum iconibus, & tabulis. Cum indice quadruplici expeditissimo ...

Thumb_cheirurgia-nova-narium-aurium-labiorumque-defectu-709d6fa9-c7f5-4af6-8e88-4ea70678a40c

Note Bibliografiche

In-16 p. (mm. 162x95), p. pergamena antica (risg. rifatti), tit. ms. al dorso, tagli rossi, pp. 605,(11), frontespizio stampato in rosso e nero con marca tipografica xilografata (Ganimede trasportato dall’aquila, in cornice. Motto: In Deo laetandum), illustrato nel t. da 22 figure inc. su legno a tutta pagina, che mostrano gli strumenti e le vari fasi degli interventi di chirurgia plastica, con spiegazione a fronte. L’opera tratta delle operazioni per innesto sulle parti mutilate, con particolare riferimento alla rinoplastica. La prima parte descrive la struttura, la fisiologia e le funzioni del naso. La seconda illustra gli strumenti e le procedure necessarie per ricostruire naso, labbra e orecchie e sono prese in considerazione anche le eventuali complicazioni, come le cancrene e le emorragie. "Rarissima terza edizione" del primo libro interamente dedicato alla chirurgia plastica (la prima è di Venezia, 1597; il successo dell’opera fu tale che il tipografo veneziano Meletti ne diede un’edizione pirata nello stesso annno). Cfr. Wellcome,6211 - Sallander,9450 - Durling,4312. “Fra i chirurghi italiani del tardo Rinascimento spetta un posto eminente a Gaspare Tagliacozzi (1546-1599) che fu insegnante di medicina e di anatomia nello Studio bolognese. Il suo nome è legato alla storia della chirurgia plastica, la quale in Italia ebbe tradizioni gloriose e antichissime. Il Tagliacozzi fu il primo a praticare la rinoplastica con criteri dettati da solide cognizioni anatomiche, e riuscì ad eseguire con successo anche la plastica dell’orecchio e delle labbra. Il suo sistema consisteva nel prendere il lembo di pelle dal braccio e tener il braccio legato al naso sino all’adesione del lembo. Ma la rinoplastica fu avversatissima dai chirurghi, fra i quali il Paré e il Falloppio, e fu proibita dalle autorità ecclesiastiche, e ritornò in onore appena nel 1822 per opera di Dieffenbach”. Così Castiglioni “Storia della medicina”, p. 475. Esemplare smarginato nel bordo super.; testo pesantemente brunito ad eccezione di tutte le tavole.

Costi di spedizione

Costi di spedizione per le spedizioni in Italia

  • Corriere Contrassegno: 11.08 $
  • Corriere: 6.65 $